Mons

Mons

Mons è un comune di 92.008 abitanti, capoluogo della provincia dell'Hainaut situata a circa 70 km da Bruxelles. La città sorge su una ripida collina e ha origini antiche, ma è famosa in particolare per le vicende associate alla prima e seconda guerra mondiale. Fu teatro dello scontro che vide contrapporsi gli Inglesi alle forze tedesche nell'ambito della cosiddetta Battaglia delle Frontiere, durante il primo scontro bellico: alla fine trionfarono le truppe tedesche, anche se queste pagarono la vittoria con un altissimo prezzo umano. Oggi Mons è un'accogliente cittadina la cui vita sociale si concentra attorno alla Grand Place, con i suoi caffè all'aperto. Sulla Grand Place si affaccia l'Hotel de Ville, imponente edificio gotico del XV secolo. Una scimmia di ghisa nota come Singe du Grande Garde è seduta sul muro esterno vicino all'entrata principale e si dice che porti fortuna a chi le accarezza la testa con la mano sinistra. A sud-ovest della Grande Place si trovano vie medievali ben conservate e una bella chiesa in stile gotico-brabantino: la Collègiale Stewaudru. Particolarità della cittadina, la Doudou o Ducasse, la festa della patrona della città in occasione della quale si trasporta il Car d'Or con l'urna di Sainte Waudru. Altre attrazioni di Mons sono il Musée de la Guerre incentrato sul ruolo del comune nelle due guerre mondiali, e il Musée du Vieux Nimy, con una bella collezione di porcellane di Deft. In questa città si trova anche il solo beffroi barocco di tutto il Belgio, patrimonio mondiale dell'UNESCO: una torre seicentesca in gres e pietra azzurra con un carillon di 49 campane alta 87 metri. Mons è stata scelta come capitale europea per la cultura per il 2015 insieme a Plzen: più di 300 eventi e 1000 attività culturali e artistiche, per un anno ricco di eventi e attività.